lunedì 24 ottobre 2011

VENGO ANCH'IO! NO TU NO!

(cronaca di una giornata allo zoo)
16 Ottobre 2011
written by Manuele

Eccoci finalmente allo zoo dopo aver rimandato causa malattie varie ed impegni! ..che poi il termine "zoo" è proprio sbagliato, dimenticatevi la vecchia idea di Leone rimbambito chiuso da pesanti sbarre: il Parco Natura Viva di Bussolengo (VR) è lontano da tutto questo.
Partiamo abbastanza presto in una bellissima ma fredda giornata di sole. Ad accompagnare il nostro Porcellino Giramondo oltre ai suoi genitori c'è un manipolo di amici ancora più entusiasti del nostro piccolo! Sembra proprio di tornare bambini!!
Per fortuna siamo partiti presto.. il parco è immenso e dalle 10 della mattina fino alle 17 del pomeriggio siamo riusciti a visitarlo solo in parte.
Il costo del biglietto è di 19 € cadauno compresivo di Safari e visita al Parco Faunistico (16 € per i bimbi sopra i 3 anni). Attenzione perchè è molto interessante l'offerta abbonamento che con 45 € a testa ti permette per un anno di entrare a tuo piacimento!
Ma passiamo alla cronaca della giornata!
Scegliamo di partire con il Safari, ci incolonniamo e a passo d'uomo seguiamo il percorso obbligato che ci porta vicinissimo a tanti animali... struzzi, antilopi, orici, marabù, lemuri, zebre (che belle che sono), l'imponente bue dei vatussi con le corna così grosse che Samuele si attacca ai vetri della macchina a bocca aperta! E poi le altissime giraffe che sbalordiscono non solo il nostro piccolo ma anche noi grandi!
La cosa bella di questo safari è che te lo puoi gustare con calma e fermarti a tuo piacimento per scattare foto o per ammirare meglio le bestie.
Si arriva alla zona finale dedicata ai grandi carnivori: iene, leoni (visti purtroppo da distante), gli snellissimi ghepardi, gli ippopotami  e i rinoceronti bianchi, o come dice il nostro samu "Dontiiii".
Abbandoniamo la macchina e proseguiamo a piedi per il parco faunistico. Mano alla cartina ma... questa risulta tutt'altro che chiara e anche le indicazioni sul posto lasciano effettivamente un po' a desiderare, comunque ci perdiamo un po' tra le gabbie e le ambientazioni.
Ecco un po' di animali ammirati: cammelli con gobbe giganti, il panda rosso lassù in mezzo alle piante, la bellissima ed elegante tigre siberiana che sfila come una modella davanti alla vetrata per il pubblico (quanto è piaciuta a Samuele che non riusciva a scollare il naso dalla finestrona) poi ancora i cervi, le cicogne nere, i pellicani, i rapaci, le manguste, i macachi...
C'è poi una zona chiamata fattoria dove i bimbi possono accarezzare e dare da mangiare alle capre. Samu urlando "baaaaaaaaa, baaaa!" se le è toccate tutte con un entusiasmo commuovente.
Abbiamo pranzato in uno dei punti ristoro sparsi per il parco. Niente di che, panini confezionati scaldati e una birra. Il nostro bimbo mangia poco niente, è troppo eccitato da tutto quello che ha visto e che vedrà...Dopopranzo entriamo nella serra tropicale con rettilario, un caldo allucinante per vedere coccodrilli (piccolissimi), pirana e poi serpenti, ragni, insetti, rane e quant'altro..
Il caldo mette sonno a Samuele che si addormenta nel lungo tragitto per andare a vedere bisonti americani e lupi (che animali affascinanti), proseguiamo con orsi andini, pappagalli e fagiani mentre lui dorme ancora, stanchissimo.
Decidiamo di saltare la zona "Extinction Park" dedicata ai dinosauri, ma di chiudere il nostro giro con "Sentieri d'Africa" che praticamente ripercorre in parte la zona battuta prima con il safari. Qui l'attenzione è tutta per la simpaticissime scimmie (bertucce, suricati e lemuri).
Ultimo sguardo alla nuova parte dedicata all'Australia, qui è ancora tutto in fase di allestimento e a parte un Wallaby e lo stranissimo Casowario non c'è ancora molto.
Rientriamo stanchissimi ma ultra-contenti! e a breve non ci rimane che una cosa da fare: L'ABBONAMENTO!!!

6 commenti:

  1. ma che bel posto! io sono una di quelle che dice: non porterò mai mio figlio in uno zoo. Però quanto mi dispiace non potergli mostrare questi animali che conosce solo dai libri...e questo posto mi pare un giusto compromesso. Dove si trova esattamente? hai il link di un sito o qualcosa del genere?
    ps: i nostri ometti hanno non solo la stessa età (più o meno...) ma pure gli stessi cappelli!

    RispondiElimina
  2. anche io la penso come te, ma purtroppo questa per ora è l'unica occasione per conoscerli da vicino.. e comunque credo possa diventare molto educativo, se i genitori si impegnano a spiegare bene cosa si va a vedere.. ovviamente adesso è ancora piccolo per capire!
    noi abbiamo spesso occasione di andare a vedere allevamenti nei dintorni: mucche, vitelli, maiali. è dura vederli trattati così, e parlo da non vegetariana. però è la realtà del nostro territorio, è giusto che veda, e magari un giorno farà le sue scelte.. per ora se li coccola! ;)
    ps: dovrebbe esserci il link diretto sulle parole "parco natura viva", comunque è tra il lago di garda e verona!

    RispondiElimina
  3. Bello! Secondo me è bello portare i bimbi a vedere gli animali perché ne rimangono sempre affascinati. Poi, come dici tu, formeranno le loro convinzioni più avanti.

    RispondiElimina
  4. Ma il brrrrrrrrr elefante????

    =(

    RispondiElimina
  5. Bellissime foto! e i nostri figli hanno lo stesso cappellino!!

    RispondiElimina
  6. Grazie!! Adoro quel cappello, lo tiene caldo caldo.. :)

    RispondiElimina

dai dai, commenta, che aspetti!! :)